Si lavorerà, ecco perchè ci stanno facendo abilitare

TFA edises

inviata da Piero – Gentile Redazione, ho letto l’articolo inviato da Simona sul TFA per la classe di concorso A060, e vorrei fare le seguenti osservazioni. Condivido solo in parte il contenuto dell’articolo, in quanto Simona non ha forse chiaro il futuro reclutamento che ha in mente il MIUR.

Una volta abilitati con il TFA ordinario, ci sarà la possibilità di iscriversi nella seconda fascia di istituto, mentre verrà impedita l’iscrizione nelle graduatorie ad esaurimento ( che come già evidenziato sono piene…e sono ad esaurimento).

In realtà, la possibilità di lavorar esiiste (non dalla seconda fascia chiaramente), in quanto verranno banditi dei concorsi a cattedra a cui potranno partecipare sia i nuovi abilitati con il TFA ordinario ( o speciale) che i vecchi abilitati, iscritti nelle graduatorie ad esaurimento.

La situazione della classe di concorso è difficile, ma nei prossimi anni si prevedono molti pensionamenti. Quindi i posti che normamente venivano accantonati per le immissioni in ruolo, verranno destinati al 50% per le immissioni dalle graduatorie ad esaurimento e per il restante 50% attraverso i concorsi a cattedra.

Paradossalmente, un nuovo abilitato potrebbe vincere il concorso a cattedra a scapito di un docente abilitato da 10 anni ed iscritto nelle graduatorie ad esaurimento.

Come vedi Simona, la possibilità di lavorare esiste….purtroppo a danno da chi attende da diversi anni il ruolo!!!!

TFA: inutili per la A060 in cui le graduatorie sono piene, necessari per la A059, in cui si lavora senza abilitazione