Ammessi alla prova scritta TFA: fortuna, preparazione, diritto, strategia politico – economica?

Lalla – Ciò che accomuna tutti gli aspiranti docenti che hanno partecipato al test TFA è lo sconcerto di fronte alle nuove graduatorie, frutto della revisione da parte di una commissione che in due giorni di lavoro ha ribaltato le sorti di molti dei candidati, sconcerto che contrasta con la soddisfazione di cui ha parlato il Ministro nel comunicato del 10 agosto. Analizziamo i vari problemi che si sono creati, premettendo che una dose di polemica è normale in una selezione svolta dopo 4 anni di stallo della formazione iniziale degli insegnanti, ma non è accettabile ciò che è accaduto, con la somministrazione di test sbagliati.

Test TFA Cinese: i candidati ricorrono perchè la revisione dei test non ha tenuto conto delle loro segnalazioni

Renzo Cremona e i colleghi della cdc A111 – Gentili signori, vi scrivo a nome di tutti i colleghi che in data 19 luglio 2012 hanno sostenuto il test preliminare per la cdc A111 (Lingua e Civiltà Cinese), sdegnati e furibondi per gli esiti di questo tanto decantato procedimento correttivo da parte del Miur che avrebbe dovuto portare giustizia dopo la lunga serie di imprecisioni, scorrettezze e (nel nostro caso) persino violazioni del regolamento.

Esclusi anche dalla revisione del test

Rachelina – Gentile Ministro Profumo e Gentile commissione (Dott.ssa Stellacci), sono un ingegnere che il 17 luglio si è sottoposta alla prova pre-selettiva Tfa di Topografia (A072), dopo tanto studio mi sono trovata di fronte ad un numero considerevole di domande sbagliate, mal poste, ambigue o che ammettevano più di una risposta. Tuttavia, nonostante tali domande fossero errate, ho risposto comunque bene.

Come tutelare i diritti di chi aveva risposto correttamente ai quesiti rivisti

inviato da Andrea – Spett.le Redazione di Orizzonte Scuola, scrivo per segnalare che sono anch’io fra le vittime della revisione del test di preselezione al TFA e per proporre una soluzione, che, a mio avviso, tiene conto delle legittime aspettative di chi si è sentito penalizzato dai quesiti, che la Commissione ha ritenuto di dover rivedere, senza però ledere i diritti acquisiti da chi era stato capace di rispondere correttamente a tali quesiti.

Ingiusto dare per buone a tutti domande difficili perchè troppo nozionistiche

inviato da Renza – Buongiorno, sono Renza, scrivo per esprimere la mia delusione derivante dalla revisione dei test. Ho sostenuto e superato con buon punteggio le classi A043-50, A051 e A052. Anche se per me non è cambiato molto con questa revisione (nonostante tutto mantengo una buona posizione), ma credo che tutto quanto è successo sia stato un grandissimo pasticcio. Concordo pienamente sulla correzione di domande scorrette, ma non ritengo affatto giuste correzioni arbitrarie, fatte solo perchè le domande sarebbero risultate (a quanto dicono) ostiche e nozionistiche).

TFA: si parla di meritocrazia ma si continua a pasticciare all’italiana

inviato da Ida – Salve, sono un’insegnante precaria per la classe A346 – Inglese. Ho partecipato alle preselezioni per il tfa e le ho superate in prima battuta con punteggio di 22/30. Devo dire che ho studiato davvero tanto, anche di notte durante gli esami a scuola… vi lascio immaginare lo stress derivante dal dovere e volere studiare armonizzando il tutto con una famiglia egli esami di stato…. e in tutto questo ho ripreso TUTTI i miei testi universitari di lingua e letteratura inglese, anglo-americana, linguistica, glottologia e didattica della lingua.

I ripescati sono in graduatoria per diritto, non per grazia ricevuta

inviato da Francesca – Spettabile Redazione, Anch’io sono una "ripescata": ero quarta su 180 candidati per la classe A246 con un punteggio iniziale di 20,5 e sono ben contenta di essere stata successivamente ammessa alla prova scritta perché a me bastava solo che il Ministero riconoscesse uno dei 26 quesiti strampalati che ha dovuto riconoscere per la mia classe di concorso. Ho anche la coscienza a posto nei confronti degli altri candidati perché sono state considerate sempre corrette alcune domande particolarmente nozionistiche alle quali io avevo comunque dato l’unica risposta considerata inizialmente corretta.