I sindacati: facciamo slittare il concorso al 2013

TFA edises

Lalla – Segnaliamo alcune riflessioni, da parte dei segretari generali delle Organizzazioni Sindacali più rappresentative, sul futuro reclutamento dei docenti. In realtà il dato di fatto da cui loro partono, e cioè "un concorso da svolgersi entro il 2012", fino a questo momento non trova corrispondenza nella normativa, ma solo in interviste del Ministro Profumo.

Domenico Pantaleo Flc Cgil "L’avvio a tutti i costi dei Tfa rischia solo di aprire le porte a nuovo precariato e a una lotta tra persone per raggiungere il posto fisso, visto che i nuovi abilitandi si andranno necessariamente ad affiancare, come aspirazioni e anche diritti, agli oltre 200mila precari “storici” inseriti nelle graduatorie a esaurimento".

Massimo Di Menna Uil Scuola "Le nuove regole sul reclutamento dovranno necessariamente viaggiare di pari passo con i Tfa"

Francesco Scrima, leader della Cisl Scuola "Se il maxi-concorso dovesse svolgersi entro il 2012 e quindi prima dell’abilitazione di questi 20mila aspiranti professori, il rischio, per tali soggetti, è anche quello di non poter partecipare alla selezione"

Marco Paolo Nigi Snals Confsal "Una soluzione di buon senso potrebbe essere quella di far slittare il maxi-concorso al 2013. E avere numeri certi sui posti disponibili da coprire"