A Bari gli abilitati TFA chiedono CFU per esami analoghi del corso PAS in altra classe di concorso

inviato da Giuseppe Garofalo – I docenti abilitati TFA ORDINARIO che hanno avuto il merito di conseguire l’agognato titolo di abilitazione all’insegnamento dopo una dura e selettiva prova concorsuale, strutturata in una preselezione, una prova scritta e una prova orale, un percorso di formazione nelle discipline di area pedagogica (pedagogia generale, pedagogia sperimentale e laboratori didattici, pedagogia speciale) e ancora un percorso di formazione nella specifica area disciplinare di riferimento con esami di didattica, epistemologia, etc., non solo hanno subito ingiustamente la mancata spendibilità del titolo nell’anno scolastico 2013/14, nel quale si sono visti soffiare incarichi di supplenza da docenti non abilitati nelle graduatorie di terza fascia; ma stanno vivendo ancora oggi, almeno quelli iscritti anche nei Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) per il conseguimento di ulteriore abilitazione in altra classe di concorso, un ulteriore umiliazione ed ingiustizia.

Lettera. C’è PAS e PAS ….

inviato da Andrea – Vorrei segnalare gentile redazione la situazione paradossale che vede i PAS in alcune università uno scoglio durissimo da oltrepassare, mentre in altri casi il tutto è molto più fattibile, considerando che il 90% di chi frequenta suddetti corsi lavora già e deve quindi conciliare l’ ennesimo bluff di un stato che parla di risolvere il problema cronico della disoccupazione ma che poi nella realtà non riesce a trovare il modo di stabilizzare neanche chi da anni lavora e fa sacrifici, creando anzi guerre assurde tra poveri e trattando persone ormai cinquantenni o giù di lì come ragazzini al loro primo giorno di scuola;

Richiesta corsi abilitanti per docenti di ruolo, ma senza prove selettive

inviato in redazione – Sono Patrizia B. mi rivolgo a lei per sapere se ci sia una giustificazione morale, politica, logica, equa… che dia un senso all’ esclusione della partecipazione ai PAS, per il personale di ruolo della scuola primaria, in possesso di laurea. Mancano i requisiti in quanto non c’è servizio alla secondaria? E come si può lasciare il certo per l’ incerto? Non è lo stesso grado di scuola? A noi, a differenza dei colleghi , si poteva rendere obbligatorio il tirocinio.

Gruppo PAS A077 Campania chiede nulla osta verso altra regione

inviato da gruppo PAS AK77 – AM77 – AN77 Regione Campania – Nel ringraziare Giorgio Mottola per la sua chiara e puntuale analisi della situazione descritta nella nota apparsa sul portale Orizzonte Scuola, il gruppo PAS AK77 – AM77 e AN77 chiarisce che alcuni docenti hanno fatto richiesta del nulla osta all’USR Campania, per avere la possibilità di effettuare l’iscrizione in un Conservatorio di una regione limitrofa che ha appena attivato il corso, pur essendo ben consapevoli che il nulla osta non sarà sicuramente concesso poiché il corso in Campania risulta attivato.

Lettera. Criticità corsi PAS A059 Università degli Studi di Milano

inviato in redazione – A quasi un mese dall’avvio dei suddetti corsi, i sottoscriventi questa lettera, di cui trovate nome e cognome nell’elenco in calce alla stessa, si vedono costretti a formalizzare e dare seguito nelle forme e nei modi ritenuti più idonei a quanto finora evidenziato solo a voce ai docenti, e che richiamiamo di seguito in modo circostanziato.

Specializzazione sostegno Bergamo secondaria I grado: test difficile e inopportuno. Solo 44 su 270 lo superano. I posti a disposizione erano 80

inviato da Tony Nicotera – In genere non sono un tipo che si lamenta, ma mi affido al naturale evolversi delle cose. Questa volta invece non riesco proprio a mandarla giù; prova selettiva secondaria di primo grado a Bergamo: quando ci danno i test , la maggior parte di noi resta esterrefatta dalla strana difficoltà dei test con delle domande di quelle che non sai proprio "che pesci prendere".

PAS Liguria. Scriviamo al Miur, 600 persone non potranno abilitarsi nell’a.a. 2013/14

inviato da Matteo Poli – Spett.le Redazione, vorrei portare all’attenzione del sito l’incresciosa situazione venutasi a verificare in Liguria e – forse- anche altrove, come già segnalato da Mara Balasso in una lettera al sito: circa seicento tra coloro i quali hanno conseguito l’idoneità d’accesso al PAS si sono visti negare dall’Ateneo genovese la possibilità di frequentarlo, come faranno i loro colleghi di quasi tutte le altre regioni, data la mancata attivazione dei corsi per l’anno corrente.

PAS Lombardia: USR ha pubblicato direttamente gli elenchi definitivi della classe A059, senza aver prima pubblicato quelli provvisori

inviato da Piero – Ciò che è stato capace di fare l’USR della Lombardia ha dell’incredibile: ha pubblicato gli elenchi definitivi degli ammessi ai PAS per la classe A059 (per la prima annualità, 2013/ 2014), senza aver prima pubblicato quelli provvisori. Inoltre, USR informa che successivamente saranno pubblicati gli elenchi degli ammessi per la seconda annualità (2014/2015).

Sostegno L’Aquila: segnalazione problema tecnico inoltro domanda di partecipazione

inviato da Paolo – Veramente complimenti all’Università dell’Aquila. Dopo aver pubblicato il bando del Tfa per Sostegno con mesi di ritardo rispetto ad altre università, il termine di presentazione delle domande di iscrizione al test viene indicato per un periodo che va dal 12 dicembre al 10 gennaio, data, quest’ultima entro la quale le domande ed il materiale cartaceo devono pervenire(non fa fede il timbro postale) alla stessa università…

Comunicato Adida. Le battaglie dei diplomati magistrali continuano

inviato da Chiara Albanello per Adida – Non sembra destinata a cessare la battaglia dei diplomati magistrali, visto che si susseguono i dinieghi delle università nell’ attivare i PAS per questi docenti ed anche alla luce delle petizioni indirizzate ai Dirigenti del MIUR, al Ministro Carrozza e ai suoi più stretti collaboratori.

PAS: penalizzato chi possiede altra abilitazione. Se poi questa è su classe di concorso con docenti di ruolo in esubero…

inviato da Giacomo – Gent.ma Lalla, si continua a penalizzare il merito : sul criterio che si vuole adottare per scaglionare i partecipanti ai Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) sono d’accordo con quanto viene lamentato anche da Sonia nella sua lettera a OS perche’ si continua a penalizzare chi ha gia’ un’abilitazione.

I ciclo tieffini: età media 38 anni, spesso con servizio pregresso. La distinzione del Ministro con i docenti del PAS non regge

Prof.ssa Arianna Paola Cipriani – Durante il videoforum a Repubblica.it il Ministro Carrozza sembra aver dichiarato: "Abbiamo due forze contrastanti, quella di chi ha seguito un percorso e investito anche dei soldi e quelli che hanno preferito insegnare, anche per mantenersi.".

Lettera.”Io non ne PAS più”. Notizie ufficiose sul corso a Bolzano: durata 2 anni, costo sui 3.000 euro

inviato da Elisa Zancan* – Io non ne PAS più di essere presa in giro! presa in giro dal MIUR che non sa più cosa inventarsi per giustificare l’esistenza di una fascia di precariato così radicata da essere destinata a restare tale a vita, presa in giro dai nostri politici che non sanno nemmeno quello che fanno quando improvvisano regolamenti e delibere, tanto per giustificare la loro esistenza, presa in giro dai sindacati che alzano un dito per darci qualche speranza di veder migliorare la nostra situazione di condannati una vita di instabilità professionale e familiare!

Vincitori di più classi di concorso TFA chiedono accesso diretto al II ciclo

inviato da Edoardo Ricci – L’attuale sistema di formazione degli insegnanti per la Scuola Secondaria è costituito dal Tirocinio Formativo Attivo (TFA) al quale si accede mediante il superamento di tre prove selettive. Il bando del primo ciclo non prevede la possibilità di iscriversi contemporaneamente a più classi di concorso o di congelare le prove superate, quindi, se si è risultati vincitori di più classi di concorso, è necessario optare per la frequenza dei corsi di una sola, rifiutando le altre.

Richiesta tutela insegnanti di sostegno già specializzati

inviato da “Insegnanti di sostegno laureati in Scienze della formazione primaria” – Perché l’Università del Molise ha deciso di istituire un così elevato numero di posti per i corsi di formazione tenendo conto che regioni ben più grandi della nostra ne hanno istituiti molto di meno? (per il Piemonte 10 posti per la scuola dell’ infanzia e 20 posti nella primaria).

Non ho partecipato al TFA ordinario perchè il corso speciale era previsto nelle comunicazioni ufficiali del Miur

inviato da Davide Fabris – Ho appena formalizzato l’iscrizione ai PAS , ho 40 anni e non sono quindi decrepito, possiedo una laurea in Ingegneria Meccanica conseguita presso l’Università di Padova con votazione 110/110 e lode, un Dottorato di Ricerca in Misure Meccaniche per l’Ingegneria, tre anni di assegno di ricerca con 12 pubblicazioni all’attivo e numerose tesi di laurea come correlatore.