Corsi speciali per il conseguimento dell’abilitazione per gli insegnanti delle scuole ladine

Ufficio stampa della Provincia di Bolzano – L’Intendenza scolastica per le scuole ladine informa che il bando per l’accesso ai percorsi abilitanti speciali per gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie delle località ladine è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige n.35 del 26 agosto 2013.

Non ho partecipato al TFA ordinario perchè il corso speciale era previsto nelle comunicazioni ufficiali del Miur

inviato da Davide Fabris – Ho appena formalizzato l’iscrizione ai PAS , ho 40 anni e non sono quindi decrepito, possiedo una laurea in Ingegneria Meccanica conseguita presso l’Università di Padova con votazione 110/110 e lode, un Dottorato di Ricerca in Misure Meccaniche per l’Ingegneria, tre anni di assegno di ricerca con 12 pubblicazioni all’attivo e numerose tesi di laurea come correlatore.

TFA ordinario e PAS : dove vien meno l’interesse, vien meno anche la memoria

inviato da Piero – Gentile redazione, vorrei rispondere alla lettera della Prof.ssa Cipriani che dimostra come i detrattori dei PAS non conoscano affatto il mondo della scuola: innanzitutto, il numero di docenti da abilitare non va fatto (come inizialmente aveva previsto il MIUR) solo sull’organico di diritto ma anche sull’organico di fatto, sugli spezzoni e sul numero di supplenze che durante l’anno si rendono disponibili (malattia, maternità, etc). Di conseguenza, il fabbisogno di docenti abilitati è enormemente più consistente.

Tfa/Pas: le differenze ci sono, e come!

Prof.ssa Arianna Paola Cipriani – Premesso che il servizio è un bagaglio prezioso, esso a priori non è, e non può essere, una garanzia di competenza dato proprio il ruolo delicato che l’istruzione, e l’educatore, debbono avere nella società. L’insegnante non può sottrarsi ad una valutazione delle proprie capacità conoscitive e didattiche in nome del solo servizio perché ciò equivale a sminuire il valore del merito accertato che, nel campo dell’istruzione, deve essere una disciminante portante.

Come siamo arrivati ai PAS

inviato da Pietro Danesi – Nel corso degli ultimi 10 anni si sono verificate situazioni di evidente cattiva gestione della formazione iniziale, ma soprattutto del reclutamento, che in alcune discipline hanno costretto all’assunzione di insegnanti non abilitati su posti vacanti, spesso disponibili da organico di diritto, e in altre discipline hanno creato enormi liste di docenti abilitati ma con pochissime speranze di prendere il ruolo.

PAS (Percorsi abilitanti speciali): come compilare la sezione “Titoli di studio”

Lalla – Uno dei quesiti più frequenti, in questi ultimi giorni prima della scadenza per la presentazione della domanda per partecipare al Percorso abilitante speciale (PAS, scadenza 29 agosto) è quella dell’inserimento del titolo di studio nell’apposito menu a tendina della schermata presente su Istanze on line. Vi forniamo alcune utili indicazioni per scegliere tra laurea DM 39/98 e laurea ordinamento precedente al dm 39/98.

PAS = TFA. Lo dice la normativa

Pietro Danesi – Questione TFA-neolaureati: riporto il contenuto del DM 249/2010. "Il tirocinio formativo attivo di cui agli articoli 7 comma 1 lettera b), 8 comma 1 lettera b) e 9 comma 1 lettera b) e’ un corso di preparazione all’insegnamento riservato ai soggetti che abbiano conseguito i titoli di cui agli articoli 7 comma1 lettera a), 8 comma 1 lettera a) e 9 comma 1 lettera a)", ovvero le lauree magistrali.

Precari della scuola neoabilitati non considerati dal Miur

Prof.ssa Francesca Violi – Sono un’insegnante precaria di 51 anni ed ho svolto negli ultimi 8 anni supplenze annuali nella materia (Geografia) in cui sono specialista pur non avendo l’abilitazione. Poche settimane fa ho conseguito con successo l’abilitazione attraverso i corsi del TFA (Tirocinio Formativo Attivo) ordinario che mi hanno visto, prima, superare tre prove iniziali di esame (certamente non inferiori per difficoltà a quelle del concorso ordinario), pagare poi una tassa di iscrizione di circa 2.200 € , successivamente fare la pendolare pomeridiana per 5 mesi, per un totale di 50 viaggi di circa 240 km quotidiani (Carrara-Firenze a/r) , da sommare ai 100 mattutini (Carrara-Pontremoli) casa-lavoro-casa. Infine, presentare e discutere una tesina.

TFA/PAS: due percorsi, stessa dignità

Prof. Emanuele Bruschi – In merito alle posizioni espresse da alcuni insegnanti abilitati con TFA ordinario, estreme nel sostenere priorità e differenziazioni rispetto ai futuri abilitati con PAS, percorso speciale per insegnanti con requisiti di servizio, mi preme sottolineare alcune grossolanità dettate da evidente disonestà intellettuale nel trattare la questione, considerata con tutta evidenza da un punto di vista tanto parziale quanto ingiusto.

Docenti specializzati su sostegno: il fabbisogno nel triennio 2012/14 è di 20.321 unità. Corsi A.A. 2013/14 solo per 6398 posti

Lalla – In anteprima la nota n. 7540 del 9 ottobre 2012 in cui è indicato il fabbisogno di docenti in possesso della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità per il triennio 2012-2014. A causa del ritardo amministrativo, il Miur istituisce un percorso di specializzazione nell’a.a. 2013/14 solo per 6.398 posti, a fronte di un fabbisogno di 20.000 unità. Nell’a.a. 2014/15 dovrebbero essere disponibili circa 7.000 posti per un nuovo corso.

Corso di specializzazione su sostegno 2013/14, sindacati chiedono maggiore coinvolgimento nelle decisioni su tempi e modalità di iscrizione

red – Le Organizzazioni sindacali hanno espresso contrarietà alla procedura adottata dal Ministero, che ha pubblicato il dm per l’istituzione di un corso di specializzazione per le attività didattiche di sostegno per 6.398 posti nell’a.a. 2013/14 senza esserne preventivamente informati.

Percorsi abilitanti speciali: solo 32.000 domande inoltrate, ma c’è tempo fino al 29 agosto

Lalla – A fronte delle 70.000 – 80.000 domande attese, il Miur ha comunicato ieri ai sindacati che al momento risultano inoltrate 32.200 domande di partecipazione ai Percorsi speciali abilitanti (PAS), per i quali sono richiesti determinati requisiti di servizio di accesso. La domanda di partecipazione scade il 29 agosto.

Esclusi PAS-TFA speciali: in migliaia si sono rivolti all’Anief per ricorrere al TAR LAZIO

ANIEF – Impugnate le modifiche al Regolamento introdotte dall’art. 15, c.
27bis del D.M. 25 marzo 2013 pubblicate in Gazzetta il 4 luglio scorso che
vietano l’inserimento nella terza fascia delle graduatorie ad esaurimento,
già previsto per i docenti abilitati presso le SSIS o i corsi ex-lege
143/04.

Valutazione del merito nei PAS

inviato da Alessio Burlon – Gentile Redazione, leggo sovente articoli scritti dal "gruppo Riconoscimento diritti studenti Tfa ordinario" che invocano una differente valutazione tra abilitati TFA e PAS, richiamando il valore concorsuale delle prove sostenute dai primi e la mancanza di verifica delle conoscenze dei secondi. A questo punto è necessaria una precisazione in 2 punti: