Scienze della formazione primaria. In Calabria boom di bocciati, a Bolzano di promossi

Lalla – Il 15 ottobre si è svolto il test per accedere al corso di Laurea in Scienze della formazione primaria per l’a.a. 2012/13, abilitante all’insegnamento per la scuola di infanzia e primaria. Analizziamo due risultati, quello dell’Università della Calabria, in cui su 647 candidati solo 55 hanno superato la prova e quello di Bolzano, in cui la quasi totalità dei partecipanti è stato ammesso al corso.

Gruppo FB “Docenti non abilitati con almeno 360 giorni di servizio”: richiesti TFA speciali paralleli a quelli ordinari e nuovi criteri per i giorni di servizio

red – Sono le richieste del Gruppo Facebook “Docenti non abilitati con almeno 360 giorni di servizio”, il quale individua nella bozza relativa alla modifica del dm 249/10 alcune criticità dettate da una non esaustiva disamina delle eterogenee situazioni lavorative presenti tra i Docenti di III^ Fascia.

TFA, una corsa ad ostacoli vana se superi tutte le prove ma non rientri nel numero dei fortunati

Felice Spampanato – Gentilissima redazione, vi scrivo dopo aver -finalmente- portato a termine il travaglio delle preselezioni del TFA per la classe di concorso A445. Dalla lontana e scandalosa preselezione fino all’orale ho superato tutte le prove. Una corsa ad ostacoli che ora rischia di essere stata vana.

Bachelet (PD): redistribuzione degli ammessi al tirocinio formativo attivo (TFA)

Lalla – L’On. Bachelet aveva chiesto, con una interrogazione presentata ad agosto, se il Ministero intendesse consentire che dalle sedi dove gli ammessi alla prova di scritta di selezione per l’ammissione al TFA fossero in numero superiore ai posti disponibili, essi potessero, su richiesta, essere dirottati, per le prove di selezione successive, verso qualcuna delle sedi dove gli ammessi erano risultati in numero inferiore ai posti disponibili."

TFA e concorso, un matrimonio reso impossibile

Andrea Ricciardi – Parto subito dicendo: ma che senso ha fare un concorso per assumere quattro o cinque gatti in ogni regione quando ci sono le liste piene per assumere professori. Il dubbio sorge spontaneo. Bisogna spendere un po di soldi? Bisogna assumere qualcuno? (purtroppo il pensiere diventa cattivo quando siamo difronte alle incongruenze di questa natura).

TFA speciali, dove si sono arenati?

red – I TFA speciali, ossia i corsi di formazione iniziale riservati ai docenti che potranno vantare determinati requisiti di servizio svolto tra l’a.s. 1999/2000 e il 2011/12, dati per imminenti a giugno dal Ministro Profumo, rallentati a causa di un iter burocratico complesso che prevede la modifica del dm 249/10, dopo il parere dell’11 settembre espresso dal CUN, sembrano essere scomparsi dalle cronache ministeriali.

TFA già vecchio. Novità in primavera

Lalla – Il ministro Profumo, in collegamento video alla convention dell’associazione nazionale Diesse (Didattica e Innovazione Scolastica), annuncia per la prossima primavera un nuovo modello di Tirocinio formativo attivo, valido per gli anni di transizione tra un concorso e l’altro.

Prova scritta TFA A033 a Modena e Potenza: dopo le proteste si replica

red – Dopo le proteste dei candidati che il giorno della prova scritta ritengono di aver ricevuto una traccia non coerente con le Linee Guida proposte dall’Università, che aveva portato all’interruzione dello svolgimento della stessa sia a Modena che a Potenza, arriva la decisione delle Università di reiterare la prova, il 27 ottobre a Potenza e il 07 novembre a Modena.

Preselezioni per partecipare al TFA: vincerà il migliore?

Francesca Murgia – In attesa dal 2005 di vedere riconosciuta la mia professionalità, dato che solo per la mancanza di pochi mesi non avevo avuto accesso al corso abilitante riservato ( scoprendo però in seguito che in tantissimi avevano calcato la mano e facendo ricorso lo avevano potuto frequentare) ho seguito per un anno con molta ansia l’iter del TFA, esasperata per l’illusione di poter accedere al percorso speciale a tutt’oggi svanito nel nulla.

In una Università mi chiedono le tasse per l’iscrizione, nell’altra devo ancora sostenere le prove scritte

Lalla – Secondo quali criteri stabilire per quale classe di concorso seguire il TFA se le iscrizioni in una chiudono prima della prova scritta dell’altra? E’ il dilemma che ci presenta un candidato che entro il 19 ottobre è chiamato a versare le tasse per l’iscrizione al TFA (1.600 euro) presso l’Università Europea di Roma, ma proprio lo stesso giorno deve ancora sostenere la prova scritta per un’altra classe di concorso presso l’Università Roma 3.

TFA, l’Università di Pavia spiega perchè non ci sono sul sito i nominativi degli ammessi alla prova orale

red – Il Responsabile Servizi Generali agli Studenti dell’Ateneo di Pavia, dr. Angelo Beretta, illustra alla redazione di Orizzonte Scuola le motivazioni per cui l’Ateneo non pubblica sul sito dell’Uni l’elenco degli ammessi alla prova orale del TFA, circostanza che spinge numerosi candidati a richiedere informazioni in merito.

Le Università in cui si svolgeranno i corsi CLIL

comunicato Snals – Nell’incontro di ieri, 9 ottobre, l’Amministrazione ha consegnato alle OO.SS. copia della delibera n. 5/2012 dell’Istituto nazionale di documentazione innovazione e ricerca educativa (gestione commissariale) con il quale si delibera l’approvazione dell’elenco delle università assegnatarie dei corsi per l’insegnamento di discipline non linguistiche in lingua straniera secondola metodologia CLILdestinati ai docenti in servizio che inseriamo in area riservata e in internet.

Precisazioni sul coinvolgimento dei commissari che hanno revisionato i test TFa nell’elaborazione dei quesiti della preselezione

red – Sul sito del Ministero è presente una nota di chiarimenti inviata dall’Isp. Luciano Favini sull’effettivo coinvolgimento nella predisposizione dei test di alcuni componenti del Gruppo di lavoro, costituito con decreto direttoriale n.52 del 5 agosto 2011, pubblicato sul sito del Ministero e del Cineca in data 29 agosto 2012