Bando tutor per i TFA – ennesima discriminazione

TFA edises

Anna - Già alcune università hanno pubblicato i bando per a selezione dei tutor per il T.F.A. e, richiamando l’ordinanza ministeriale, richiedono – sia per i tutor coordinatori che per i tutor d’aula – che gli aspiranti siano docenti a tempo indeterminato e che siano in possesso del requisito di cinque anni di servizio "a tempo indeterminato", di cui almeno tre anni di insegnamento effettivo nella classe di abilitazione di riferimento negli ultimi dieci anni.Si tratta, a mio modesto parere, del’ennesima discriminazione nei confronti di chi, entrato di ruolo dopo anni ed anni di "precariato", magari superiore a 5 anni, ha, alle spalle preparazione, esperienza e titoli, allo stesso modo se non più dei docenti di ruolo, che non vengono presi in considerazione!

Si tratta, inoltre, di una ennesima violazione della normativa comunitaria dato che prevede, come chiarito anche più volte dalla Corte di Giustizia dell’UE, che non deve esserci discriminazione tra lavoratore a tempo indeterminato e lavoratore a tempo determinato "appartenente allo stesso stabilimento e addetto a lavoro/occupazione identico o simile, tenuto conto delle qualifiche/competenze" ed ancora di più che "si considerano periodi di servizio effettivo tutti i periodi di servizio indistintamente prestati presso gli organismi della pubblica amministrazione menzionati al punto precedente, in qualità di dipendente pubblico a tempo determinato (a termine o temporaneo) ".Bisognerebbe presentare domanda e poi fare ricorso avverso l’esclusione, ma …. si deve sempre combattere? Grazie per l’attenzione