Ricorsi ANIEF per accedere al TFA: è necessario iscriversi comunque entro il 4 giugno 2012

ANIEF – Anief avvia i ricorsi per impugnare il decreto. Da diversi mesi, il sindacato chiede un intervento del Parlamento sulla materia per consentire l’accesso in sovrannumero. Ormai mancano pochi giorni alla chiusura delle iscrizioni alla prova pre-selettiva. Scadenza adesioni al ricorso: 12 giugno. Registrati entro il 4 giugno al portale Cineca e preparati con noi.

Delusione dei docenti per l’avvio rimandato dei TFA speciali. Quali date si possono ipotizzare?

Lalla – Vero è che nessuno lo aveva promesso, men che meno il Ministero nel rivoluzionario comunicato dell’8 maggio 2012, ma i resoconti sindacali dell’incontro Ministero – sindacati del 14 maggio qualche speranza l’avevano data. E invece il Ministero, con un nuovo comunicato del 29 maggio 2012 delude le aspettative dei docenti, indicando come unico percorso abilitante attivo il TFA ordinario, le cui iscrizioni si chiudono il 4 giugno.

L’assurdità dei TFA per i docenti che aspirano al passaggio di ruolo

P.B. – Gentile redazione, ho già scritto, per manifestare il mio disappunto, su come siano trattati gli insegnanti di ruolo alla primaria, con laurea, che anelano ad un passaggio di cattedra. Le ingiustizie sembra siano legate, soprattutto al fatto " di avere un lavoro" ma, nessuno considera che, questo lavoro è stato frutto di conquiste, gavetta,supplenze, concorsi, studio… Non è stato un regalo!

Precisazioni Ministero su TFA ordinari e TFA speciali

MIUR – L’avvio dei moduli aggiuntivi ai corsi di TFA, riservati ai docenti non abilitati, con servizio,  richiede una modifica del D.M. n. 249/2010 con un altro provvedimento regolamentare  di pari rango. L’ iter di approvazione, già avviato,non potrà concludersi in tempi brevi per la necessaria e prescritta acquisizione di tutti i pareri degli Organi Consultivi previsti.

Chiamata diretta in Lombardia, il Governo sta esaminando la costituzionalità del provvedimento

red – Pubblichiamo la risposta del Sottosegretario Rossi Doria ad una interpellanza da parte dell’On. dell’Idv, Anita di Giuseppe, che poneva dubbi sulla costituzionalità della norma approvata dalla regine lombardia che consente l’assunzione diretta da parte delle scuole dei docenti precari.

Chiarimenti per titolo di studio valido per il TFA

Lalla – Il titolo di accesso valido per l’iscrizione alle selezioni per il TFA deve essere posseduto entro il 4 giugno 2012. La validità del titolo sarà controllata esclusivamente per coloro che supereranno il test, pertanto per effettuare la pre iscrizione è necessario controllare bene il titolo, per non avere sorprese durante le fasi successive delle selezioni.

On. Di Giuseppe (IDV): interpellanza urgente contro chiamata diretta insegnanti in Lombardia

On. Anita Di Giuseppe – "Quale peccato avrà commesso la Scuola italiana per meritare un simile trattamento? Come se non bastassero i tagli, le classi pollaio, l’edilizia scolastica fatiscente, la precarizzazione del personale docente ed amministrativo, ormai le scelte del Governo e dalla maggioranza che lo sostiene vanno verso la regionalizzazione della Scuola in violazione dell’articolo 117 della Costituzione e verso al sua aziendalizzazione, vedi proposta di legge Aprea." – cosi l’l’On. Anita Di Giuseppe, componente del Dipartimento Scuola IDV-

Contraddizione del TFA sull’anno accademico di iscrizione

AP – Buongiorno, vorrei segnalare ulteriori contraddizioni in questo periodo di avvio dei TFA. Le Università delle varie regioni (tutte meno la Valle d’Aosta) stanno formulando il piano di offerta formativa per il prossimo anno accademico, 2012-2013 e, ovviamente stanno proponendo l’avvio dei rispettivi TFA, per i quali, dopo i test di luglio, dovranno preparare le altre due prove di selezione. Tutto ciò in contraddizione con quanto scritto sui decreti (che parlano dell’anno accademico 2011-12).

TFA speciali: l’Università S.Pio V pubblica un avviso per un’iscrizione entro il 30 giugno 2012, ma mancano ancora le indicazioni del Ministero

Lalla – Pur in assenza di una specifica normativa, l’Università S.Pio V di Roma fornisce una dettagliata informativa sull’iscrizione ai corsi di TFA speciale, destinati ai docenti con laurea idonea all’insegnamento e 36 mesi di servizio. La scadenza per la domanda di partecipazione al corso è stata posta al 30 giugno 2012. Siamo in attesa di chiarimenti ministeriali.

TFA: il problema non è (solo) che costa, ma il fatto stesso di doverselo pagare

Fabio Albanese Paolo si chiede perché mai il TFA avrà costi diversi nelle varie università. Una domanda legittima. Ma la domanda a cui è più difficile trovare una risposta è: perché mai un lavoratore deve pagare di tasca propria una formazione aggiunta alla propria qualifica professionale, imposta dal datore di lavoro, al solo fine di poter aspirare (senza alcuna sicurezza) di poter regolarizzare il proprio posto di lavoro?

TFA: iniziato il countdown per le iscrizioni

Associazione Adida – Dopo i proclami preelettorali che hanno acceso le speranza di alcuni tra i docenti di III fascia, gettato nell’angoscia molti altri, increduli di fronte alle restrizioni incomprensibili e inedite con le quali il MIUR vorrebbe “normalizzare” l’annosa e vergognosa situazione degli insegnati precari delle graduatorie d’istituto, è iniziato il conto alla rovescia. E sì, perché, gli insegnanti di III fascia, incoraggiati dalle dichiarazioni del Ministro Profumo e di qualche Onorevole, tra cui spiccano quelle di G. Fioroni (che ha pubblicamente accennato ai 360 giorni di sevizio), mentre aspettano che la “montagna partorisca il topolino”, dovranno decidere cosa fare: se pagare per sostenere i test preselettivi, spendendo anche oltre 100 Euro per ciascuna classe di concorso, persino nei casi in cui il test sarà uno solo (è il caso di Italiano per la secondaria di I e II grado), o se attendere che sia varato dal Ministero un progetto che permetterà loro di fregiarsi dello status di insegnante. Ruolo questo che invece svolgono da anni legittimamente e istituzionalmente.