Profumo a Catania: in autunno concorso per i giovani

red –  “Noi abbiamo una situazione pregressa con le graduatorie che ormai perdura da molti anni non essendoci stati concorsi dal 1999. Nello stesso tempo dobbiamo dare un segnale forte ai giovani, non possiamo lasciarli sempre indietro. Per cui avvieremo nell’autunno un doppio canale di reclutamento: un canale più grande e più importante dalle graduatorie e un canale un po’ più ridotto con un concorso per i giovani“. L’ha affermato il Ministro a Catania, a marghine della presentazione per illustrare in Sicilia i bandi per smart cities e smart communities.

Cosa bolle in pentola: reclutamento, corsi per i docenti con 360 giorni di servizio, lauree magistrali, sostegno, corsi AFAM

Lalla – Avviata la macchina burocratica del TFA, restano in sospeso altri argomenti altrettanto importanti, primo fra tutti il nuovo sistema di reclutamento, dal momento che l’abilitazione conseguita con il TFA non consentirà l’accesso nelle graduatorie ad esaurimento. Si ritorna a parlare di docenti con 360 giorni di servizio, ma bisogna pensare anche alle lauree magistrali abilitanti.

Se non supero il test per il TFA, anche il mio lavoro nella paritaria sarà in pericolo

Francesca – Buongiorno, insegno scienze in un liceo scientifico paritario da ormai quattro anni. Ho sempre svolto il mio lavoro con passione e impegno cercando di trasferire ai ragazzi la mia passione per le scienze e credo di esserci riuscita abbastanza bene a giudicare dal fatto che molti dei mie studenti terminato il liceo si sono iscritti a facoltà universitarie scientifiche.

I futuri concorsi per i docenti non avranno funzione abilitante

Prof. Donatello Ciardo – In riferimento all’intenzione del Ministro Profumo di bandire nuovi concorsi per i docenti della scuola pubblica, si fa presente che tali concorsi non avranno funzione abilitante e non serviranno per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento, come molti credono e come accadeva per i precedenti concorsi a cattedra.