EdiSES: Novità editoriale per l’ammissione al TFA di tutte le classi di concorso

EDISES – Un nuovo volume finalizzato alla preparazione del test di verifica delle abilità linguistiche e di comprensione testuale previsto nella fase preliminare dell’ammissione al TFA: consente di verificare il proprio livello di preparazione, ripassare alcuni concetti di base ed esercitarsi mediante lo svolgimento di quesiti di tipologia analoga a quelli della prova preliminare.

Futuro reclutamento: il MIUR risponde agli studenti che il 29 settembre hanno manifestato il disagio per l’esclusione dalle graduatorie

Lalla – Riceviamo il resoconto dell’incontro avvenuto ieri presso il MIUR tra il Rappresentante degli studenti aquilani la dott.a Clara Calvacchi e il Prof. Max BRUSCHI, Consigliere del Ministro. Va precisato che con l’espressione "prossime immissioni in ruolo" è da intendersi le immissioni in ruolo possibili dopo il conseguimento dell’abilitazione con i nuovi percorsi abilitanti che il ministero si appresta ad avviare nell’a.a. 2011/12 e la relativa procedura di reclutamento.

In Puglia TFA per tutte le classi di concorso di scuola secondaria di primo e secondo grado

Lalla – Comincia a delinearsi il profilo dell’offerta formativa delle Università, che hanno tempo fino al 7 ottobre per presentare le loro proposte. In Puglia, da una iniziale proposta solo per il sostegno e la classe A033, l’Università potrebbe allargare l’offerta a tutte le classi di concorso, con modalità scaglionate. Assemblea FLC CGIL a Bari il 30 settembre.

Perchè questo accanimento contro i nuovi abilitandi?

Lalla – Aver congelato la Ssis per svolgere il dottorato di ricerca ha comportato un’attesa di 5 anni per poter iniziare finalmente un nuovo percorso di abilitazione. Che si apre all’insegna delle polemiche, per la protesta dei docenti già iscritti nelle graduatorie ad esaurimento, che non vogliono dividere il reclutamento con "i nuovi".

Abilitazione ITP e TFA

Fabio Milito Pagliara – L’abilitazione per gli ITP è stata stralciata dal decreto del TFA perché quella parte (insieme ad altre) rimandava ad un decreto che non era ancora uscito (quello sulle Classi di Concorso).

In questo decreto andavano definiti, tra le altre cose, i percorsi per gli ITP (oltre al dettaglio delle lauree magistrali abilitanti per le altre classi di concorso).

TFA: da Maggioli Editore due nuovi volumi per prepararsi in modo corretto ai test d’accesso ai corsi abilitanti all’insegnamento

“Indirizzo artistico (illustrato a colori)” e “Competenze linguistiche e comprensione dei testi”, con assortimenti completi di domande a risposta chiusa, analoghe a quelle dei test ufficiali, si aggiungono alle quattro opere già molto apprezzate in tema di: 1. Discipline letterarie, 2. Matematica e fisica, 3. Scienze umane, 4. Discipline giuridico-economiche.

Luci e ombre sull’abilitazione per gli ITP

Pietro Chiappini – Cara redazione, ho appena finito di leggere dal vostro sito le dichiarazioni del signor Bruschi sui tfa e sulla definitiva certezza che per gli itp non ci sarà nessun tfa…e dov’ è la novità? Si era già capito dalle norme sulla formazione iniziale per diventare insegnanti che la formazione degli itp non sarebbe passata attraverso un percorso universitario, neanche transitoriamente con un tfa, tant’è che un articolo della normativa in questione, stralciata poi in fase di stesura definitiva, aveva previsto corsi specifici per itp ed altre categorie di insegnanti.

Dottorato di ricerca e selezione TFA: ADI e ADIDA insieme per difendere il titolo di studio

inviato dalla dott.ssa Stefania Gallo – L’ADI, rappresentata e difesa dagli Avv.ti Peter Lewis Geti, Michele Bonetti e Santi Delia, ha impugnato gli atti e i decreti di istituzione del tirocinio formativo attivo (TFA) istituito dal MIUR, intervenendo nel processo ADIDA a difesa dei diritti di un precario della terza fascia in possesso di dottorato di ricerca. L’interessato sarà infatti costretto a sostenere anche un test per entrare nei c.d. TFA nonostante anni e anni di insegnamento che ha alle spalle.

TFA: un vaglio per discriminare gli orecchianti dai professionisti

Enrico Maranzana – Il 10 settembre il MIUR ha diramato due comunicati in cui “sottolinea l’importante ruolo che le università sono chiamate a ricoprire in questa fase di attivazione dei TFA transitori e dei futuri percorsi abilitanti” e in cui prefigura un “Tirocinio da svolgere direttamente a contatto con le scuole e col «mestiere» di insegnante, perché insegnare non può essere solo teoria ma anche pratica”.

22 settembre a Bergamo convegno per diventare insegnanti

Snals Bergamo – TFA, laurea magistrale, percorsi abilitanti: il 22 settembre 2011 a Bergamo convegno con illustri relatori organizzato dallo Snals-Confsal orobico Loris Renato Colombo: “Il punto sulle nuove regole della formazione iniziale e del reclutamento dei docenti: tanti i giovani laureati che aspirano a una cattedra nella scuola”

Non alimentare tensioni tra chi cerca lavoro nella scuola

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola – Dare opportunità di accesso all’insegnamento anche a chi oggi non è nelle graduatorie ad esaurimento è senz’altro doveroso: si eviti però di esasperare le tensioni esistenti fra le tante anime di un precariato che non ha bisogno di ulteriori conflitti mentre attende risposte equilibrate e credibili. Chi raccoglie firme sappia che se ne possono facilmente contrapporre altre, uguali e contrarie: è utile? È giusto? Noi crediamo di no.

TFA: continua la farsa

FGU Venezia – Stiamo ricevendo centinaia di richieste e domande sui mitici TFA (Tirocini Formativi Attivi) che dovrebbero essere attivati con il prossimo anno accademico. Come avevamo già esplicitato nei mesi precedenti mancano ancora molti dei regolamenti attuativi della legge sulla nuova formazione. Manca perciò ancora una chiara definizione dei posti disponibili, delle classi di concorso e delle facoltà che saranno chiamate all’organizzazione dei TFA.